Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui. Se accedi invece a un qualunque elemento sottostante questo banner o premi acconsenti all'uso del cookie.

Foto del giorno
Foto del giorno

Bue: "Ma ci credono? Lo dicono sul serio? Vogliono veramente così bene al prossimo?" Dalla valigia dedicata ai corti teatrali...

Leggi di più →

Progetto: "Una pagina dopo l'altra" per la festa del libro e della lettura #BCM18


  • Libreria Zivago

    Libreria Zivago

  • Libreria Zivago

    Libreria Zivago

  • Libreria Zivago

    Libreria Zivago

"Il verbo leggere non sopporta l'imperativo, avversione che condivide con alcuni altri verbi: il verbo amare... il verbo sognare"... Naturalmente si può sempre provare. "Dai, amami!", "Sogna!", "Leggi!", "Sali in camera tua e leggi!" [da "Come un romanzo" (1982) di Daniel Pennac]

Niente. Non funziona.

Forse la strategia deve essere un'altra.

Forse il piacere di leggere condiviso in modo gratuito, senza pretese di ritorni e controricevute, è tutto ciò che deve essere.

Movimentate (letteralmente) riflessioni con voce e corpi creativi alla Libreria Zivago per la festa del libro e della lettura per Bookcity Milano 2018, spizzicando "Una pagina dopo l'altra" da Come un romanzo di Daniel Pennac. E dal giallo piaciuto il mese scorso. Oppure no, meglio da quel thriller sullo scaffale che ha una copertina strana. Ignorando quello che per noia abbiamo interrotto a metà e soprattutto lasciando che il corpo dica la sua.

Condividere fino in fondo, o non condividere affatto, sarà una scelta individuale.

Zitti, mossi, seduti in osteria, intenti a curiosare o leggere ad alta voce camminando... di certo sabato 17 novembre 2018 dalle ore 17 sei appassionati lettori in più saranno nella Libreria Zivago, in Via Vallazze 34 a Milano (zona Città Studi a pochi passi da M2 Piola).

L'uomo costruisce case perché è vivo ma scrive libri perché si sa mortale. Vive in gruppo perché è gregario, ma legge perché si sa solo. [da "Come un romanzo" (1982) di Daniel Pennac]
Sabato 17 Novembre 2018 alle ore 17 e alle ore 19 presso la Libreria Zivago / Osteria dell'Utopia

Una pagina dopo l'altra da "Come un romanzo" di Daniel Pennac. Reading e quadri di improvvisazione e danza a Bookcity Milano 2018, per condividere il piacere di leggere attraverso la parola e il linguaggio del corpo.
Idea di Giovanna Tauro con Tiziana Colombo, Laura Amalia Milanesi e corpi creativi.

Durata: circa 30 minuti

Partecipano:

  • Tiziana Colombo
  • Paola Manfredini
  • Laura Amalia Milanesi
  • Agostino Monteleone
  • Martina Rizza
  • Giovanna Tauro
 
 
 

Progetto di Giovanna Tauro con Tiziana Colombo

Hanno partecipato Maurizio Maggio e Luciano Mantegazza

CREDITS: si ringrazia Spazio per Sé di Simona Vignati che ha aperto le porte - non ancora montate - prima ancora dell'inaugurazione ufficiale dello studio.

Progetto di Giovanna Tauro con Tiziana Colombo

Hanno partecipato Maurizio Maggio e Luciano Mantegazza
 
CREDITS: si ringrazia Spazio per sé di Simona Vignati che ha aperto le porte - non ancora montate - prima ancora dell'inaugurazione ufficiale dello studio.
 
 

Altri progetti-perfomance che mescolano parola e movimento

Alcuni dei corti di teatro e di danza realizzati e messi in scena:

 
 

Collegamenti sul sito:

Categoria "Amici" >
Categoria "Articoli" >
 
 
Frase del giorno
22 February
favorite_border favorite
Apertura Virgolette per citazioneAlbero: l'esplosione lentissima di un seme (Bruno Munari)
Chiusura Virgolette per citazione